Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Come nasce un Caregiver

La voce dell’infermiere suona lontana mentre provo a mettere a fuoco ciò che dice: “Lei è madre?” Non capisco cosa mi stia chiedendo. “Lei ha figli?” Rispondo di no. “Da oggi sì, è come avere un bambino”. Così, il 29 novembre del 2013 sono diventata madre di mia mamma. Non pensavo di avere figli, o almeno non in questo momento, non mi ero ancora posta la domanda, impegnata ancora a trovare la mia strada nel lavoro e nella vita, con un fidanzato che amavo smisuratamente, ma che aveva dalla sua una buona dose di immaturità. Non pensavo di avere figli e non pensavo in questo esatto momento, così, su due piedi. Soprattutto di mia madre. Come nasce un Caregiver?

Che poi ho sempre detestato questo paragone, quando annunci che stai per diventare madre tutti sono felici, è una notizia gioiosa, ci sono grandi festeggiamenti, poi hai 9 mesi per metabolizzare il tutto, fare progetti, pensare a come sarà, prepararti, predisporre la casa e tutto il necessario; e quando nasce è già una star, tu…

Ultimi post

La certezza di non avere certezze

Ritorno dalle ferie

Come i fidanzati di Instagram hanno sostituito le fototessere

Blogger Recognition Award - Emme Bouclès

Perché negli annunci di lavoro si richiede bella presenza

Il mio primo anno a Milano

Età del tradimento, come, quando e perché

Il letargo della cicogna

Lettera nel giorno della Befana a mio padre

Vite spettinate. Che capelli hai?